"Lettori in gioco", come avvicinare i bambini alla lettura

Educare alla lettura e al piacere dei libri: consigli e suggerimenti per avvicinare i bambini alla lettura, naturalmente

German Politicians Wrangle Over Family Policy Reforms

Leggere è come andare in piscina o giocare a calcetto. Bisogna iniziare da piccoli per far sì che diventi una sana abitudine, un'azione fondamentale della nostra vita, un qualcosa che sia alla stregua del respirare, del bere o del mangiare.

Educare alla lettura, è quello che si prefigge "Lettori in gioco- Manifesto per un movimento di genitori e promotori della lettura" (Sonda Editore), di Alessandra Zermoglio e Beniamino Sidoti: avvicinare i bambini alla lettura e provare a trasmettere loro l'amore per i libri, rendendoli parte delle loro vite.

Una serie di pratici e utili consigli, suggerimenti e accorgimenti, basati molti sull'esperienza personale, per rendere i bambini consapevoli che i libri sono amici preziosi e fidati da cui apprendere molti aspetti della loro vita e della loro crescita. Sapere quindi, come nella stesura di un articolo, quando, qualche, come, perchè e a chi regalare un libro, trasformando questo oggetto da un gioco a qualcosa di più, man mano che si cresce.

Aston Villa v Southampton - Premier League

Capire quale è il libro giusto al momento giusto, sempre senza imporre ma giocando con il bambino. Perchè ci sono libri che ''nella vita di un bambino o di un ragazzo possono essere, all'occorrenza il cibo di cui ha bisogno, oppure il cerotto per una ferita, o anche solo una caramella per addolcire un momento di tristezza o di noia. E' nostro dovere mettergli a disposizione tutto questo, fin da subito''. Scoprendo assieme i suoi gusti letterari e mostrando come ogni racconto racchiuda un insegnamento da sfruttare nella vita reale.

Nel portare i bambini alla lettura, uno dei segreti è la condivisione dell'esperienza, ad esempio leggendogli le storie ad alta voce, dando forma e personaggi ai racconti e rendendo i libri presenze familiari in casa e sempre a portata di mano. Non solo: scegliere libri che parlino dei loro sentimenti, per non farli sentire soli e aiutarli a superare momenti di disagio. E ancora, regalare un libro non per forza in un'occasione speciale o una festa comandata, ma spontaneamente ogni volta che ci va, come qualcosa che farà sempre parte della nostra vita, naturalmente.

CHINA-EDUCATION-SOCIETY

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO