La via delle stelle, di James Tiptree, Jr., e I figli della notte, di Robert E. Howard, per Urania di marzo 2015

Anche James Tiptree, Jr. e Robert E. Howard per Urania di marzo 2015

Oltre a Psico-attentato, di Robert J. Sawyer, a marzo Urania porta in edicola i romanzi La via delle stelle, di James Tiptree, Jr., e I figli della notte, di Robert E. Howard. Il primo, per Urania Collezione, il secondo, per Urania Horror.

urania-collezione-horror-marzo-2015

La via delle stelle, di James Tiptree, Jr.

La via delle stelle (Up the Walls of the World) è uno dei due romanzi di James Tiptree, Jr., nome d'arte di Alice Bradley Sheldon (1915-1987), scrittrice di fantascienza americana attiva, principalmente, nella narrativa breve. Tiptree fu membro dell'intelligence dell'esercito, agente della CIA e psicologa. Si suicidò nel 1987 dopo aver ucciso il marito consenziente.

La sua fantascienza, spesso pervasa da sconsolata cupezza, coniugava aspetti tecnologici (hard sci-fi) a temi sociologici e psicologici (soft sci-fi), talvolta legati alle problematiche di genere.

Scritto nel 1978, La via delle stelle esplora i fenomeni della telepatia e di altri doni psichici attraverso il racconto di un tentativo di invasione della Terra da parte di alieni telepatici.

Il pianeta Tyree, dove vive un’evolutissima razza di creature volanti, è minacciato da un essere sconosciuto e immenso, il Distruttore. Più grande di un sistema solare ma pochissimo denso, è in grado di spegnere la stella dei volatori e presto lo farà. Entrati in contatto telepatico con un’altra razza (la nostra, ai primi passi nel mondo delle facoltà extrasensoriali), gli abitanti di Tyree decidono di salvarsi trasferendosi nei corpi umani, ma vengono considerati alla stregua di invasori. La situazione resta senza sbocco fino al giorno in cui sarà possibile una completa fusione con i corpi e le menti dei terrestri. Solo allora i Tyree e i loro alleati potranno affrontare il Distruttore dei cieli… (James Tiptree, Jr, La via delle stelle, Urania Collezione, € 5,90, in uscita il terzo mercoledì del mese, ebook disponibile).

james-tiptree-alice-b-sheldon

I figli della notte, di Robert E. Howard

I figli della notte è una raccolta horror di Robert E. Howard (1906-1936), autore texano di origini scozzesi estremamente prolifico, nonostante il suicidio avvenuto a soli 30 anni («Tutto è andato, tutto è finito: ponetemi sulla pira; la festa è terminata e il lume ora spira» sono le ultime parole dello scrittore, prima di uccidersi con un colpo di pistola nel deserto).

Howard è il padre dello sword and sorcery e tra i maggiori esponenti dell'heroic fantasy, oltre che della letteratura dell'orrore e del romanzo d'avventura. La sua creazione più nota è, naturalmente, Conan il barbaro, il possente, brutale e audace Cimmero, noto anche ai lettori non specialisti, che appare in un ciclo di ventidue tra romanzi e racconti, profondamente innovativi rispetto al fantasy di allora.

I figli della notte. Racconti dell'orrore - Volume 1 raccoglie la prima parte dei racconti horror (e poesie) dell'autore texano: Foreste maledette, esseri con la testa di lupo, serpenti che appaiono nei sogni e la Cosa che salì dal profondo… Ma anche uomini che combattono il male con la spada, perché quando i demoni prendono forma terrena e sciamano nel mondo, possono essere fermati con la forza dei migliori. In questo ricco volume, il primo di due, i racconti horror di Robert E. Howard sono accompagnati dalle leggende dei tempi più remoti, gli stessi in cui affondano le radici del folklore. Solomon Kane, Bran Mak Morn e altri personaggi dell’universo nero di Howard si battono contro il soprannaturale, mentre negli ottimi racconti “regionali” la scena è oggi, nel Southwest dei deserti o tra le acque delle paludi, dove i discendenti degli schiavi praticano ancora il voodoo. Una galleria sanguigna e sanguinosa come il suo autore, il bardo di Cross Plains. (Robert E. Howard, I figli della notte, € 5,90, in edicola, ebook disponibile),

robert-e-howard-urania

Di seguito l’elenco dei titoli originali e la data di prima pubblicazione dei racconti/poesie ospitati nel volume e forniti dal blog di Urania:

In the Forest of Villefère (“Weird Tales”, agosto 1925)
A Song of the Werewolf Folk (nel volume postumo Etchings and Odysseys, 1987; versi)
Wolfshead (“Weird Tales”, aprile 1926)
Up, John Kane! (nella pubbl. omonima, 1977; versi)
Remembrance (“Weird Tales”, aprile 1928; versi)
The Dream Snake (“Weird Tales”, febbraio 1928)

Sea Curse (“Weird Tales”, maggio 1928)
The Moor Ghost (“Weird Tales”, settembre 1929; versi)
Moon Mockery (“Weird Tales”, aprile 1929; versi)
The Little People (in “Coven” n. 13, gennaio 1970)
Dead Man’s Hate (“Weird Tales”, gennaio 1930; versi)
The Tavern (nel volume Singers in the Shadows, 1970; versi)
Rattle of Bones (“Weird Tales”, giugno 1929)
The Fear that Follows (nel volume Singers in the Shadows, 1970; versi)
The Spirit of Tom Molyneaux (“Ghost Stories”, aprile 1929, con il titolo The Apparition in the Prize Ring)
Casonetto’s Last Song (nel volume postumo Etchings and Odysseys, 1973; versi)
The Touch of Death (“Weird Tales”, febbraio 1930, con il titolo The Fearsome Touch of Death)
Out of the Deep (“The Magazine of Horror”, novembre 1967)
A Legend of Faring Town (in Verses in Ebony, 1975; versi)
Restless Waters (“Witchcraft & Sorcery”, 1974)
The Shadow of the Beast (nella pubblicazione omonima, 1977)
The Dead Slaver’s Tale (“Weirdbook”, 1973; versi)
Dermod’s Bane (“Magazine of Horror”, autunno 1967)
The Hills of the Dead (“Weird Tales”, agosto 1930)
Dig Me No Grave (“Weird Tales”, febbraio 1937)
The Song of a Mad Minstrel (“Weird Tales”, febbraio-marzo 1931; versi)
The Children of the Night (“Weird Tales”, aprile-maggio 1931)
Musings (“Witchcraft & Sorcery”, gennaio-febbraio 1971; versi)
The Black Stone (“Weird Tales”, novembre 1931)
The Thing on the Roof (“Weird Tales”, febbraio 1932)
The Dweller in Dark Valley (“Magazine of Horror”, novembre 1965; versi)
The Horror from the Mound (“Weird Tales”, maggio 1932)
A Dull Sound as of Knocking (in A Rhyme of Salem Town and Other Poems, 2007; versi)
People of the Dark (“Strange Tales”, giugno 1932)
Delenda Est (“Wolds of Fantasy”, 1968)
The Cairn on the Headland (“Strange Tales”, gennaio 1933)

Video | Radio play: Houston Houston Do You Read? by James Tiptree

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO