Colleen McCullough, morta la scrittrice di "Uccelli di Rovo"

La scrittrice da tempo soffriva di una malattia degenerativa che l'aveva resa cieca

E' morta ieri pomeriggio Colleen McCullough, scrittrice australiana, autrice di uno dei bestseller più venduti al mondo: "Uccelli di Rovo".

La donna aveva 77 anni e da tempo soffriva di una malattia degenerativa che l'aveva resa cieca e su una sedia a rotelle. La scrittrice si è spenta in un ospedale della piccola isola di Norfolk, nell’oceano tra l’Australia e la Nuova Zelanda. Su quest'isola Colleen viveva dal 1988, un posto con nemmeno 2 mila anime abitato principalmente da discendenti dei marinai ammutinati del Bounty.

Autrice di 25 romanzi, ma è con "The Thorn Birds", Uccelli di Rovo (in Italia edito da Bompiani) del 1977 che la scrittrice conosce il successo. Un libro che racconta la storia di una grande famiglia della Nuova Zelanda, la famiglia Cleary, dai primi del Novecento e soprattutto dell'intensa e proibita storia d'amore tra la giovane Maggie e il reverendo Ralph de Bricassart.

Suddiviso in capitoli - ogni capitolo introduce un personaggio in un determinato periodo di tempo - Uccelli di Rovo colpì per la sua trama così romantica e trasgressiva. Un bestseller che ha venduto oltre 30 milioni di copie nel mondo.

Dopo questo successo, Colleen McCullough ha scritto molti altri romanzi di successo, pubblicati in Italia da Bompiani e Rizzoli, come "La morte in più", "Le signore di Missoulungi", "Cleopatra" e "L’indipendenza della signorina Bennet".

Da Uccelli di Rovo è stata tratta negli anni Ottana (1983) una mini serie tv con ascolti da recordi, interpretata da Richard Chamberlain e Rachel Ward  e anche un paio di adattamenti cinematografici.

Portraits Of Colleen McCullough At Home

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail