Poesie per la Befana: Voglio fare un regalo alla Befana, di Gianni Rodari

E se per una volta facessimo noi un regalo alla Befana? Ecco la simpatica idea di Gianni Rodari nella poesia “Voglio fare un regalo alla Befana”

E siamo giunti all’Epifania o Befana. Sembra ieri che ci stavamo preparando al Natale, con vari consigli di libri da regalare e da leggere e in un soffio ci ritroviamo all’ultimo giorno di queste festività natalizie. Per fortuna, diranno alcuni. Purtroppo, diranno altri.

La giornata odierna è dedicata soprattutto ai bambini e allo stupore dei loro occhi nel trovare la calza appesa, piena di sorprese. Magari anche una bella fiaba arrotolata a mo’ di cartiglio ci starebbe bene nella calza e potrebbe portare in dono la lettura. Ma se per una volta il regalo lo facessimo noi alla Befana? È l’idea di Gianni Rodari (1920-1980) nella poesia Voglio fare un regalo alla Befana.

Una rappresentazione della Befana

La Befana, cara vecchietta,
va all’antica, senza fretta.

Non prende mica l’aeroplano
per volare dal monte al piano,
si fida soltanto, la cara vecchina,
della sua scopa di saggina:
è così che poi succede
che la Befana... non si vede!

Ha fatto tardi fra i nuvoloni,
e molti restano senza doni!

Io quasi, nel mio buon cuore,
vorrei regalarle un micromotore,
perché arrivi dappertutto
col tempo bello o col tempo brutto...

Un po’ di progresso e di velocità
per dare a tutti la felicità!

Foto | ho visto nina volare

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO