Storia della bambina perduta, di Elena Ferrante

Edito da E/O quarto e ultimo libro della serie di romanzi de "L'amica geniale"

A settembre era uscito il suo ultimo romanzo "Storie di chi fugge e di chi resta". Ma Elena Ferrante chiude il suo 2014 con quest'ultimo romanzo, dal titolo "Storia della bambina perduta. L'amica geniale", edito da E/O.

Storia della bambina perduta è il quarto volume che va a chiudere la saga de "L'amica geniale", appunto. Le protagoniste sono ancora le donne dei romanzi precedenti,  Lina (o Lila) ed Elena (o Lenù). Ormai adulte, le due donne continuano la loro vita con alle spalle tanti avvenimenti, scoperte, cadute e "rinascite". Entrambe hanno lottato per riscattarsi e per uscire dal rione che le aveva cresciute: Elena è diventata una scrittrice affermata, ha lasciato Napoli, si è sposata e poi separata, ha avuto due figlie e ora torna a Napoli per inseguire un amore di gioventù ritornato prepotentemente nella sua vita. Lila è sempre rimasta a Napoli, più invischiata nei rapporti familiari e camorristici, ma si è inventata una sorprendente carriera di imprenditrice informatica ed esercita più che mai il suo affascinante e carismatico ruolo di leader nascosta ma reale del rione.

Una storia di amicizia tra due donne, così opposte ma così simili, un incontro-scontro tra due realtà agli antipodi, con le relative prove che la vita mette loro davanti che le porterà a consolidare il loro legame ancora di più.
Come negli altri romanzi, alla storia di Lila e Lenuccia cammina in parallelo quella dell'Italia: in questo caso la Ferrante si sofferma su un particolare periodo storico, dal 1976 ai giorni nostri. Una fotografia importante di un Paese che in così pochi decenni si è totalmente trasformato.

Romanzi psicologici, feroci, in cui il fattore emotivo è sempre vivido e l'immedesimazione con i personaggi sempre presente. Caratteristiche che sono ormai parte dello stile di Elena Ferrante, pseudonimo dietro il quale si cela una scrittrice (o scrittore) di cui non si conosce l'identità. Forse è anche questo un elemento che ha fatto accrescere la fama di quello che da tempo è un caso letterario.

51RRAVHnrVL._SY344_BO1,204,203,200_

Elena Ferrante
Storia della bambina perduta
Edizioni E/O, 2014

pp 464, euro 19.50

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO