"Leggere giova gravemente alla salute" al Lucca Comics & Games 2014

In occasione del Lucca Comics&Games si potrà scaricare gratuitamente la versione e-book del romanzo fantasy "La terra dei draghi. L'ultimo dei Meadaras"

C'è tempo fino a domenica 2 novembre per godere dell'iniziativa che "Leggere giova gravemente alla salute", campagna nazionale di sensibilizzazione, ha realizzato in concomitanza con un altro grande evento: il Lucca Comics & Games 2014.

Organizzata dall’Associazione Culturale “I Soliti Ignoti” in collaborazione con Giovane Holden Edizioni di Viareggio, l'iniziativa per promuovere i libri e la lettura darà la possibilità di scaricare la versione e-book del romanzo fantasy “La terra dei draghi. L’ultimo dei Meadaras” dello scrittore versiliese Nicola Cantalupi, secondo capitolo della fortunata saga.
Basterà andare sul sito di Giovane Holden Edizioni, oltre che sul negozio on line e sulla pagina Facebook della casa editrice e scaricare il libro con un click sul proprio pc o tablet.

unnamed

Scopo della campagna è quello rendere accessibile la lettura anche a coloro che non hanno familiarità con i libri e, solitamente, non frequentano i luoghi istituzionali preposti alla diffusione e/o alla vendita degli stessie nello stesso tempo supportare chi ama la lettura ma per vari motivi ne acquista raramente. Per questo motivo si è pensato di distribuire gratuitamente libri tra la gente e farli conoscere ai lettori; una campagna che non ha scadenze e dura tutti i giorni, per diffondere la cultura della lettura in maniere gratuita e fruibile da un pubblico di lettori sempre più vasto.

Svincolare i libri dai luoghi canonici o istituzionali, per andare incontro anche ai lettori meno assidui o soli curiosi perché la lettura diventi una sana abitudine per la mente. Per informazioni sulla campagna è possibile consultare il progetto sul sito dell’Associazione Culturale I soliti ignoti e di Giovane Holden Edizioni.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO