La scala di Schild, di Greg Egan, per Urania Collezione di ottobre

Urania Collezione riporta in edicola Greg Egan e La scala di Schild

La nuova uscita di Urania Collezione è il romanzo La scala di Schild, di Greg Egan.

Se col volume ottobrino della collana madre, Angelo meccanico, di Richard Paul Russo, la fantascienza era stata "confinata" più al contesto in cui era ambientata la vicenda, che alla vicenda stessa, una detective story futuribile, ne La scala di Schild viene riportata in marcato primo piano.

Australiano, classe 1961, riservatissimo (non partecipa a eventi, non firma copie, non ha diffuso sue foto su web), Egan è, infatti, un noto scrittore di fantascienza hard (oltre che programmatore, laureato in matematica), particolarmente incline a utilizzare, nei suoi non "facilissimi" romanzi e racconti, temi scientifici spesso legati a matematica e fisica quantistica (ma anche a genetica, realtà simulata, (tecno)trasferimento mentale, postumanesimo, intelligenza artificiale e quant'altro). Significativa, a questo proposito, una frase del New Scientist, rivista di divulgazione scientifica pubblicata in Inghilterra, USA e Australia: «The Universe may be stranger than we can imagine, but it's going to have a tough time outdoing Egan» (L'Universo potrà anche essere più strano di quanto riusciamo a immaginare, ma avrà delle serie difficoltà a superare Egan).

Greg Egan, che ha cominciato a scrivere nel 1983, ha all'attivo un Premio Hugo, al quale è stato più volte candidato, e il Campbell Memorial. Il primo vinto per la novella Oceanic (1998), che ha ricevuto anche il Premio Locus, il secondo, per Permutation City (1994), candidato anche al Philip K. Dick e, probabilmente, il suo romanzo più noto. Egan, inoltre, ha ricevuto alcuni Seiun, i premi del fantastico più importanti del Giappone, e, per il romanzo Distress (1995), anche il tedesco Kurd-Laßwitz-Preis; ha rifiutato, invece, l'australiano Ditmar, che gli era stato assegnato nel 2000 per Teranesia (1999).

Oltre ai romanzi citati - cui si aggiungono racconti pubblicati per riviste di settore, come la britannica Interzone e la statunitense Asimov's Science Fiction - di Egan ricordiamo almeno Diaspora, Incandescence, la recente trilogia Orthogonal e alcune antologie, tra cui Axiomatic e Luminous. Molti dei suoi lavori sono stati pubblicati anche in Italia, principalmente da Urania, ma anche da Delos Books, Nord e Shake Edizioni.

Il romanzo in uscita, La scala di Schild (Schild's Ladder, 2002), già tradotto nel 2004 (Urania 1490), è uno dei più complessi di Egan, dal punto di vista fisico-matematico; in esso viene raccontata la storia - in un universo in cui l'umanità si è diffusa anche attraverso il trasferimento dati e ha lasciato il volo spaziale agli anacronauti - di un esperimento volto a creare il vuoto assoluto sfuggito di mano e di ciò che è seguito.

la-scala-di-schild-egan-urania-collezione-ottobre-2014

Questa la sinossi ufficiale del romanzo: Fase 1: su una lontana stazione spaziale, Cass e altri scienziati creano una microscopica area dineo-vuoto, con particelle e leggi fisiche diverse da quelle della materia ordinaria. Fase 2: l’esperimento ha successo e il neo-vuoto si rivela più stabile non solo del previsto ma anche della materia ordinaria. Fase 3: sarà quest’ultima a soccombere. A poco a poco il neo-vuoto si allarga, divorando la stazione e i sistemi solari circostanti. Fase 4 (seicento anni dopo): l’umanità si è abituata all’idea di vivere in una sorta di continua fuga da questo mostro del cielo.

Ma non tutti vogliono scappare, tanto più che adesso esiste la “Scala di Schild”, il sistema che permette il passaggio attraverso due universi…

Greg Egan
La scala di Schild
Urania Collezione 141 (Mondadori)
€ 5,90
In uscita il terzo mercoledì del mese

Video | Greg Egan quotes

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO