Leonard Cohen. Hallelujah. Testi commentati, di Roberto Caselli

Un disco, "Popular problems", uscito oggi. 80 anni appena compiuti. E un libro, scritto da Roberto Caselli, dedicato a lui e alle sue poesie

Questo 2014 è stato un anno importante per molti. Sicuramente lo è stato per Leonard Cohen, che nel giro di poche settimane ha raggiunto due tappe importanti: l'uscita di un nuovo album, "Popular Problems", un compleanno a cifra tonda - ha compiuto lo scorso 21 settembre 80 anni -  e l'uscita di un libro a lui dedicato, "Leonard Cohen. Hallelujah. Testi commentati", di Roberto Caselli.

Edito da Arcana, Hallelujah prende il nome dal titolo di una delle più suggestive canzoni scritte dal cantautore canadese nel 1984. Un testo scritto e modificato da Cohen nel corso degli anni, diventata poi cover di successo - la più bella è sicuramente quella di Jeff Buckley - nella quale si può comprendere il concetto di musica e il minuzioso lavoro che Cohen fa nella trascrizione di un brano. Hallelujah - la canzone - è infatti l'esito di un lungo e complesso processo compositivo (Cohen stesso ammise di aver scritto oltre 80 strofe per questo brano) e selettivo, in cui musica e parole si fondono in scarsi 7 minuti di perfezione.

Roberto Caselli, Leonard Cohen. Hallelujah. Testi commentati

Le parole, appunto: nei testi di Cohen non vi è quasi mai un singolo significato: solo in questo brano, ad esempio, si incrociano numerosi temi, come la religione - ci sono riferimenti biblici all'Antico Testamento - l'amore, il sesso, la violenza. Diverse interpretazioni, ognuna con il suo significato, vivono e convivono armoniosamente nei brani di Cohen. E in Hallelujah, Caselli si propone proprio questo, ovvero scoprire le diverse chiavi di lettura dei testi delle sue canzoni più celebri, canzoni che diventano nel corso degli anni sempre meno cantate e più recitate, come una salmodia.

Perché è attraverso i testi che si conosce l'autore, che ha alle spalle 80 anni di successi e una biografia in cui la ricerca dell'amore e della spiritualità vanno di pari passo. Lui, che prima del 2005 aveva abbandonato il palcoscenico, ritirandosi in un monastero Zen. Lui che ritorna a cantare quasi per necessità, dopo che la sua manager gli aveva ripulito il conto in banca. Una tournée che è stata per Cohen una sorta di rinascita, verso nuovi generi, come il blues e il gospel, sempre alla ricerca di una nuova, vivida emozione.

Roberto Caselli
Leonard Cohen. Hallelujah. Testi commentati
Arcana, 2014
Pp 288, Euro 22

FRANCE-CULTURE-MUSIC-CONCERT-COHEN

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO