I visitatori, di Clifford D. Simak, per Urania Collezione di settembre 2014

In uscita un romanzo dell'ultimo Simak

i-visitatori-simak-urania-collezione-mondadori-settembre-2014

I visitatori (The Visitors, 1980), di Clifford D. Simak (1904-1988), è l'uscita di settembre 2014 per Urania Collezione.

Americano del Midwest, nato nel rurale Wisconsin (spesso presente nella sua narrativa) da un padre di origine boema, Simak fu un giornalista e un grande, eppure, forse, meno universalmente noto, scrittore di fantascienza.

Vincitore di tre Premi Hugo e di un Nebula, autore di gioieli come Anni senza fine (City, 1952-1981), La casa dalle finestre nere (Way Station, 1963), in primis, e di Oltre l'invisibile (Time and again, 1951), Mondi senza fine (Ring Around the Sun, 1953), Pescatore di stelle (Time is the simplest thing, 1961), Infinito (Why call them back from heaven?, 1967), Tempo senza tempo (The goblin reservation, 1968) (*) e altri, Simak è uno dei maestri dell'Età d'oro della fantascienza, epoca che va dalla fine degli Anni Trenta alla prima parte degli Anni Cinquanta e che ebbe in John W. Campbell, redattore e curatore di riviste sci-fi leggendarie (tra cui Astounding Science Fiction) un propulsore fondamentale.

A differenza di molti colleghi di allora, però, amanti della space opera e dell'avventura scientifico-tecnologica, Simak, che pur scriveva - in estrema sintesi - fantascienza hard e raccontava di viaggi del tempo, civiltà aliene, robot, viaggi ed espansioni spaziali, pianeti, distopie, altre dimensioni, sin da allora (continuò a scrivere fino agli Anni Ottanta) focalizzava la sua attenzione - con un tocco particolarmente poetico, quasi sognante e, talvolta, bucolico nelle ambientazioni - su elementi più umani, più soft, legati alla sfera emotiva, alla filosofia, alla religione, agli aspetti socio-economici, etc. (*, *, *).

Nel romanzo in uscita, I visitatori, del 1980, l'autore immagina un'invasione aliena che spingerà i governi mondiali a dare un nuovo assetto organizzativo alle attività umane (*).

Questa la sinossi ufficiale del libro: A Lone Pine, Minnesota, c'è un barbiere pieno di pregiudizi e c'è Jerry Conklin, lo studente di scienze forestali che ha deciso di andare a pescare. (Lui pensa che sia un giorno come tutti gli altri.) Poi arriva la tegola che gli fracassa la macchina: decisamente, non è un giorno come gli altri. La tegola è un parallelepipedo nero e opaco caduto dal cielo, alto venti metri e largo duecento, che gli abitanti di Lone Pine sono i primi a vedere. George, il barbiere, è invece il primo a sparargli contro. Ma sarà anche l'ultimo.

Clifford D. Simak
I visitatori
Urania Collezione 140 (Mondadori)
€ 5,90 (disponibile in ebook a € 2,99)
In uscita mercoledì 10 settembre

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO