Uomini in rosso, di John Scalzi, per Urania di settembre 2014

In arrivo il nuovo libro - Premio Hugo 2013 - dell'autore di Morire per vivere

In uscita, per Urania di settembre 2014, Uomini in rosso, di John Scalzi.

Periodo interessante, questo, per la fantascienza nel nostro paese; si va dalle belle uscite Delos Digital alla nascita della casa editrice Zona42 (che ci ha portato Desolation Road, Il Sole dei soli e che, se il progetto di crowdfunding, attualmente a circa metà strada, avrà buon esito, aggiungerà anche Pashazade, di Jon Courtenay Grimwood), da Gargoyle Books, che ci ha fatto conoscere proprio John Scalzi (verso fine settembre arriverà il nuovo capitolo della serie di fantascienza militare Old Man's War, L'ultima colonia), a Multiplayer.it Edizioni che ha importato il premiatissimo La Ragazza Meccanica, di Paolo Bacigalupi, a Fanucci Editore, che a novembre pubblicherà l'altrettanto premiato Ancillary Justice (La vendetta di Breq), romanzo di space opera dell'esordiente Ann Leckie. Che stia per cambiare qualcosa nel mercato nostrano, mai troppo favorevole alla fantascienza? Di certo lo speriamo.

Il libro in arrivo per Urania, collana da edicola e punto di riferimento primario, sin dagli Anni Cinquanta, per chi ama la fantascienza in Italia, è il vincitore del Premio Hugo e del Locus Award 2013 come Miglior Romanzo.

Il titolo, Uomini in rosso - Redshirts, in originale - così come l'immagine di copertina di Franco Brambilla, richiama subito alla mente le uniformi rosse di Star Trek; la maglia rossa, lo ricordiamo, era tradizionalmente indossata dai personaggi sacrificabili degli episodi della serie classica (TOS, 1966-69); facevano eccezione, naturalmente, Scott, Uhura e Janice.

Nel libro (che, nella versione audio inglese, è letto da Wil Wheaton, il Wesley Crusher di Star Trek: The Next Generation), John Scalzi - plurinominato e premiato autore californiano, classe 1969, presidente della Science Fiction and Fantasy Writers of America (l'organizzazione che assegna i Premi Nebula) dal 2010 al 2013, oltre che consulente creativo di Stargate Universe, sfortunata serie tv sci-fi dalle enormi, ma mal sfruttate possibilità, cancellata alla seconda stagione - ci racconta la storia del guardiamarina Andrew Dahl che, assegnato al laboratorio di xenobiologia della nave stellare Intrepid scoprirà che sono molte le persone di basso rango, lui tra queste, inviate in missioni su pianeti pericolosi che non fanno più ritorno. Qualcosa, però, non quadra...

urania-uomini-in-rosso-scalzi-urania-settembre-2014

Questa la sinossi ufficiale di Uomini in rosso: "Nella grande ammiraglia dell'Unione Universale, l'Intrepid, le uniformi hanno il colore della gloria." Non credeteci. Hanno il colore dell'opportunismo, e chi comanda non porterà mai una casacca rossa. Chi comanda è al sicuro sui ponti più alti, mentre chi va incontro al nemico – quando è il momento di affrontare l'ignoto, di rischiare la vita – sono sempre i sacrificabili. Quelli col petto rosso di coraggio, come dicono i bandi d'arruolamento, quelli col petto rosso di sangue. Andrew Dahl scoprirà tutto questo a bordo dell'Intrepid, dove lo hanno assegnato al prestigioso laboratorio di Xenobiologia. Perché nella missione c'è qualcosa di profondamente sbagliato, qualcosa che sa di inumano... più ancora dell'anatomia dei corpi alieni.

John Scalzi
Uomini in rosso (Redshirts, 2012)
Traduzione di Marcello Jatosti
Urania 1610
€ 4,90 (ebook disponibile a € 2,99)
In edicola dal 3 settembre

Video | Luglio 2012 | At Scalzi's "Redshirts" book signing in Burbank, CA. He and special guest Wheaton read a short set in the "Redshirts" universe.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO