Premio Strega 2014: vince Francesco Piccolo con “Il desiderio di essere come tutti”

Come ampiamente previsto, il Premio Strega 2014 è stato vinto da Francesco Piccolo.

Come ampiamente previsto l'edizione 2014 del Premio Strega è stata vinta da Francesco Piccolo con il suo romanzo Il desiderio di essere come tutti, pubblicato da Einaudi.

Al secondo posto si è piazzato Antonio Scurati con Il padre infedele, seguito da Francesco Pecoraro con La vita in tempo di pace. Chiudono la classifica Giuseppe Catozzella con Non dirmi che hai paura e Antonella Cilento con Lisario o Il piacere infinito delle donne.

Resta da capire a cosa servisse la diretta della Rai sul terzo canale: oltre a domande abbastanza banali poste da Gerardo Greco ai finalisti, i tempi sono stati del tutto sballati e quando tutta la rete già diffondeva il nome del vincitore, la Rai era presa dalla sua scaletta. A che serve, quindi, fare una diretta di un evento se poi le notizie si danno in differita?

Francesco Piccolo

In ogni caso, di cosa parla il libro di Francesco Piccolo? Ecco la sinossi presa dal sito dello Strega:

I funerali di Berlinguer e la scoperta del piacere di perdere, il rapimento Moro e il tradimento del padre, il coraggio intellettuale di Parise e il primo amore che muore il giorno di San Valentino, il discorso con cui Bertinotti cancellò il governo Prodi e la resa definitiva al gene della superficialità, la vita quotidiana durante i vent'anni di Berlusconi al potere, una frase di Craxi e un racconto di Carver. Se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo all'indietro la strada è ben segnalata, una scia di intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli: il filo dei nostri giorni. Francesco Piccolo ha scritto un libro anomalo, che è insieme il romanzo della sinistra italiana e un racconto di formazione individuale e collettiva. Ogni uomo vive almeno una storia d'amore che dura tutta la vita: quella con il proprio tempo e il proprio Paese, il matrimonio (burrascoso) tra la vita privata e la vita pubblica.

Non mettiamo in dubbio la validità del libro di Francesco Piccolo, solo che rimane un po' di sapore amaro in bocca per il fatto che era una vittoria che già si sapeva e che, probabilmente, non farà altro che confermare le polemiche che ogni anno ci sono e che riguardano lo strapotere di alcune case editrici.

In attesa della finale del Premio Strega 2014


Quale sarà il libro vincitore del Premio Strega 2014? Lo sapremo questa sera quando finiranno le operazioni di spoglio delle votazioni che si terranno nel ninfeo di Villa Giulia a Roma, come ormai da consolidata tradizione.

La cinquina finalista, come è noto è composta dai seguenti libri e relativi autori:


  1. Non dirmi che hai paura (Feltrinelli) di Giuseppe Catozzella

  2. Il padre infedele (Bompiani) di Antonio Scurati

  3. Il desiderio di essere come tutti (Einaudi) di Francesco Piccolo

  4. La vita in tempo di pace (Ponte alle Grazie) di Francesco Pecoraro

  5. Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori) di Antonella Cilento

Cinquina finalista Premio Strega 2014

Giuseppe Catozzella ha già vinto il Premio Strega Giovani. In pole position, secondo molti osservatori, c'è Francesco Piccolo con Il desiderio di essere come tutti. A quanto sembra il libro di Piccolo è anche il più venduto dei cinque (i dati parlano di 42 mila copie vendute per il libro di Piccolo; ventimila per Catozzella; 8200 per Scurati; 4500 per Pecoraro e 3800 per Antonella Cilento).

A votare il libro vincitore saranno gli Amici della Domenica e una giuria composta da diversi lettori forti, che cambiano ogni anno, segnalati da trenta librerie associate all’ALI (Associazione Librai Italiani). La cerimonia di votazione (un bel po' noiosa a dire il vero) sarà trasmessa dalle ore 23 in diretta televisiva su Rai Tre, con la conduzione di Gerardo Greco e Irene Benassi.

Dopo la proclamazione, chi vincerà il Premio Strega 2014 inizierà una maratona letteraria: Caffeina cultura il 4 luglio a Viterbo, seguito dal festival Il libro possibile a Polignano (Bari) il 10 luglio. A stretto giro, due giorni a Cervo (Imperia) per la prima edizione di Cervo ti Strega, dal 18 al 20 luglio, insieme agli altri quattro scrittori della cinquina. Ultimo appuntamento prima delle vacanze al Cortona Mix Festival, il 30 luglio. Una breve pausa e poi presentazione dell’opera premiata il 3 settembre al Teatro Vespasiano di Rieti.

Prima della votazione della proclamazione del libro vincitore si avrà quella del testo che si aggiudica il Premio Strega Europeo 2014: il premio è stato vinto da Marcos Giralt Torrente per il suo romanzo Il tempo della vita, pubblicato da Elliot.

- in aggiornamento

Foto | Ufficio Stampa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 72 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO