Maturità, gli studenti si preparano con i Social Network

Maturità. Addio post it, appunti e cartuccere. All’ Esame di Stato ci si prepara sempre di più in maniera social, tramite i social network e le applicazioni per smartphone. Un mondo virtuale nel quale hanno fatto il loro ingresso anche i professori, con i consigli di studio da dare ai maturandi direttamente su Facebook.

Maturità. Addio post it, appunti e cartuccere. All’ Esame di Stato ci si prepara sempre di più in maniera social, tramite i social network e le applicazioni per smartphone. Un mondo virtuale nel quale hanno fatto il loro ingresso anche i professori, con i consigli di studio da dare ai maturandi direttamente su Facebook.

A rivelarlo, un articolo di Repubblica, con un'intervista a Gabriella Paltrinieri, docente di matematica e fisica del "Liceo Scientifico Galilei" di Palermo: la sua idea è stata quella di creare un gruppo chiuso con i suoi alunni su Facebook, dove ogni giorno carica una lezione video di ripasso, link utili allo studio e schemi in power point. "Ma anche qualche post simpatico e ironico che a pochi giorni dagli esami può tirar su il morale ai ragazzi in preda all'ansia", scrive il quotidiano.

Obiettivo: aiutare gli studenti con gli strumenti che con cui hanno maggiore dimestichezza e che usano quotidianamente, attraverso strumenti social che fungono da contenitore ma anche da luogo virtuale d'incontro dove prepararsi assieme alla maturità e condividere i dubbi che si hanno durante lo studio, ma anche le paure e l'ansia che questa tappa crea da generazioni negli studenti.

Non solo Facebook: i ragazzi si tengono in contatto anche tramite Whatsapp, l'applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo. Ottimo per il passaggio degli appunti, file e consigli in pochi secondi, nei tanti gruppi classe che gli studenti creano sul proprio smartphone.

Anche Internet, con Google e Wikipedia, dà una grande mano ai maturandi, rispondendo in tempo reale alle domande e alle perplessità che gli studenti hanno magari durante il ripasso.
E' vero però che se il Web 2.0 e il mondo social è di sostegno a questa maturità, è anche vero che gli studenti preferiscono ancora riunrsi, vedersi faccia a faccia per confrontarsi dal vivo con gli altri compagni. I social restano strumenti irrinunciabili, lo ammettono gli studenti intervistati da Repubblica, ma "una pacca sulla spalla non ha prezzo". TUNISIA-EDUCATION-EXAMS

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO