L'avvocato del diavolo, di Vittorio Dotti

I segreti di Silvio Berlusconi e di Forza Italia nel racconto inedito di colui che suo stretto collaboratore per sedici anni.

Andiamo con la memoria al 1996: in quell’anno si consumò il primo psicodramma politico della saga berlusconiana. Vittorio Dotti, avvocato e stretto collaboratore di Berlusconi, venne cacciato dal partito reo di essere fidanzato di Stefania Ariosto. Il fatto è che Stefania Ariosto era amica di Cesare Previti prima di conoscere Dotti e nella guerra di Segrate diventò grande accusatrice di Berlusconi: era la testimone Omega, che per prima parlò di un giro di corruzione che avrebbe consentito a Berlusconi, tramite Previti, di comprare sentenze favorevoli alle sue aziende. Il divorzio tra Berlusconi e Dotti fu inevitabile.

Ora, dopo diciotto anni, Vittorio Dotti dice la sua, non solo sulla testimone Omega (ribadisce la propria estraneità ai fatti) ma soprattutto su Berlusconi, nel bene e nel male al centro della vita politica di questa nostra Italia per vent’anni (e chissà per quanti altri ancora).

Vittorio Dotti, L'avvocato del diavoloVittorio Dotti racconta gli anni dal 1980 al 1996 nel libro L'avvocato del diavolo. Silvio Berlusconi e il mondo di Arcore come nessuno lo ha mai raccontato, in libreria per Chiarelettere, in collaborazione con il giornalista Andrea Sceresini. In pratica si va dalla Milano da bere di Craxi e Pillitteri alla fine della Prima repubblica e l’inizio della nuova. Un cambiamento epocale, senza dubbio.

Così troviamo che Cesare Previti ebbe a dirgli, in merito alla scelta dei candidati alle elezioni politiche del 1994: “Mica siamo scemi: in politica ci mandiamo quelli di cui in azienda possiamo anche fare a meno. Che si facciano eleggere! Che vadano pure in parlamento!”. E per quel che riguarda la questione della Ariosto, Dotti riporta quanto gli disse Berlusconi: “Smentisci la Ariosto e io ti faccio sindaco di Milano.”

Attraverso aneddoti, ricordi, rivelazioni, veniamo portati in quell’incredibile, grottesco e italianissimo copione teatrale che a poco a poco ha costretto personaggi come Dotti a un progressivo allontanamento.

News e approfondimenti su Silvio Berlusconi.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: