Il libro del fiume e delle stelle, di Ian Watson, per Urania Millemondi di maggio 2014

Ian Watson per Urania Millemondi

Chiude la carrellata di uscite Urania di maggio 2014 Il libro del fiume e delle stelle, di Ian Watson, per la sottocollana a cadenza trimestrale Urania Millemondi (a giugno usciranno Corpi spent, di Giovanni di Matteo, seguito di Sezione π², per la collana madre, e Le argentee teste d’uovo, di Fritz Leiber, per Urania Collezione).

Ian Watson, classe 1943, è uno scrittore e sceneggiatore britannico di fantascienza, trapiantato in Spagna. Laureato e specializzato in letteratura inglese e francese, dopo aver insegnato in Tanzania, a Tokyo e a Birmingham, nel 1976, in seguito al successo dei suoi primi libri, Riflusso (The Embedding, 1973), che vinse il John W. Campbell Memorial Award e il francese Prix Apollo, e The Jonah Kit, che vinse il BSFA e l'Orbit Award, si diede alla scrittura a tempo pieno, producendo narrativa lunga e breve - spesso finalista ai Premi Hugo e Nebula - principalmente di fantascienza, ma anche fantasy e horror.

Suoi, tra i molti libri, L’ultima domanda, Superuomo legittimo, Il mistero dei Kyber, L’anno dei dominatori, Gli dei invisibili di Marte, etc. Recentemente ha collaborato con l'italiano Roberto Quaglia con cui ha scritto alcuni racconti, confluiti, nel 2009, nell'antologia The Beloved of my Beloved, e con Andy West per la serie The Water of Destiny, 2012 (Assassins, Tongue of Kwowledge, Death Overflows). Ian Watson è noto anche per la prima stesura della sceneggiatura di A. I. Intelligenza artificiale di Kubrick/Spielberg, a sua volta tratta da un racconto di Brian Aldiss.

L'Urania Millemondi di maggio, Il libro del fiume e delle stelle, contiene i primi due volumi della trilogia The Books of the Black Current, scritta a metà degli Anni Ottanta (il terzo capitolo, fa sapere il curatore della collana Giuseppe Lippi, verrà pubblicato prossimamente su un volume Urania "normale" e non un Millemondi).

La serie si ambienta in un mondo colonizzato dagli umani tanto tempo prima e diviso in due da un fiume impenetrabile che "gestisce" il suo stesso attraversamento (si scoprirà, in seguito, la particolare caratteristica della sua "senzienza", insieme alle inaspettate dinamiche della colonizzazione umana dello spazio).

Su una sponda dell'immenso fiume c'è una società utopica femminista, dall'altra una barbarica distopia maschilista (che brucia vive le streghe o presunte tali). La storia è raccontata attraverso le vicende della protagonista Yaleen - sul pianeta d'origine e altrove - aspirante membro navigatore della Gilda del Fiume.

il-libro-del-fiume-e-delle-stelle-watson-urania-millemondi-maggio-2014

Questa la sinossi ufficiale de Il libro del fiume e delle stelle (che raccoglie The Book of the River e The Book of the Stars, cui farà seguito The Book of Being): Libro I. Solo il Fiume consente i collegamenti fra le città e solo le donne possono navigarlo: agli uomini è concesso un viaggio unico, pena la follia o la morte. La corrente nera, un flusso vivo e gelatinoso, impedisce ogni contatto con la riva occidentale, popolata da misteriosi esseri appena intravisti con gli strumenti. Essere ammessi nella corporazione del Fiume significa addentrarsi nel cuore stesso della corrente nera, e forse arrivare a una folgorante rivelazione sulla natura del pianeta che la ospita.

Libro II. Ma la nuova odissea, racchiusa in questo volume nella sua completezza, è destinata a continuare fra le stelle. Sul bizzarro pianeta Eeden, ritenuto l’antica terra d’origine dei primi coloni umani, gli esploratori provenienti dal mondo del Fiume dovranno cominciare da zero una nuova esistenza e lottare per scoprire l’identità dell’onnipotente nemico che minaccia di distruggere ogni forma di vita nell’universo…

The Books of the Black Current

1. The Book of the River, 1984 (Il libro del fiume, già Urania 1036, 1984)
2. The Book of the Stars, 1984 (Il libro delle stelle, già Urania 1067, 1988)
3. The Book of Being, 1985 (Il libro delle creature, già Urania 1083, 1988)

Ian Watson
Il libro del fiume e delle stelle
Urania Millemondi 67 (Mondadori)
€ 7,50
In edicola a maggio

Video: Ian Watson intervistato nel 2003 in Ungheria, durante l'Hungarcon

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO