"Frankenstein in Baghdad" miglior romanzo arabo 2014

Allo scrittore iracheno consegnato ilpiù prestigioso premio arabo per la fiction.

“Frankestein in Baghdad”, romanzo di Ahmed Saadawi ha vinto l’ International Prize for Arabic Fiction (Ipaf), il più prestigioso premio letterario arabo.
Ad assegnare il premio, la giuria di Abu Dhabi che ha scelto questo romanzo definendolo una “significativa aggiunta alla fiction contemporanea in lingua araba” nonché una “storia narrata con grande esperienza”.

Frankenstein in Baghdad è la storia di Hadi al-Attag, un uomo che colleziona parti umane raccolte dai corpi straziati delle vittime dei kamikaze nella capitale irachena per metterle assieme nella realizzazione di un unico corpo di un mostro la cui missione è quella di vendicare le vittime cercando i responsabili degli attentati.
Una sorta di Frankenstein contemporaneo, vendicativo,  nato sotto le bombe delle guerre in Iraq. Per Yasir Suleiman, presidente della giuria del premio, "i personaggi del romanzo sono terreni e reali ma al tempo stesso trascendono la realtà” ponendo interrogativi su “un’oppressione dalla quale nessun individuo nè società riescono a fuggire”.

Con l'assegnazione dell' Ipaf a Frankenstein in Baghdad, si capovolge quello che per anni è stato il motto della comunità letteraria arabofona, cioè che "L'Egitto scrive, il Libano pubblica, l'Iraq legge". Il premio, assegnato lo scorso 29 aprile, è stato accolto dai colleghi scrittori e compatrioti di Saadawi con gioia, come testimoniano i numerosi messaggi inviati tramite social network. Entusiasta anche lo stesso scrittore, che ha così commentato la premiazione: "L'Iraq è famoso per la sua grande storia in fatto di poesia. Ma oggi il romanzo è la forma scritta più popolare e, da scrittore, è anche un modo meraviglioso per discutere varie questioni sociali, politiche, filosofiche. Spero che questo premio sia un incoraggiamento per i giovani romanzieri".

baghdad

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO