Gray, di Francesco Falconi

In arrivo un nuovo romanzo di Francesco Falconi

Forte del successo della recente e apprezzata serie Muses, Francesco Falconi, per il suo quindicesimo romanzo ha deciso di orientarsi verso la narrativa realistica con elementi surreali (*), facendo un omaggio al classico della letteratura inglese Il ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde, profeta dell'estetismo ottocentesco.

Traslando le vicende dalla Londra tardovittoriana alla Roma contemporanea, Falconi, pur distaccandosi dal suo modello d'ispirazione (che a sua volta traeva origine dal protagonista di un racconto popolare tedesco, quel Faust reso celebre dall'interpretazione di Goethe), racconta le vicende di un novello Dorian Gray.

(Inizialmente, osservando la copertina e non facendo caso alla differenza di vocale, avevo pensato, non senza una certa ansia, che anche l'autore grossetano si fosse dato alle sfumature e agli erotismi. Così non è; anche se, leggendo alcune interviste, una dose di sensuale perversione potrebbe avere il suo spazio: «Un Dorian Gray condannato all’eterna giovinezza, un personaggio eccentrico ed estremizzato, che si vendica sull’amore che non riesce a comprendere, vendendo il suo corpo e infliggendo il dolore» *. Sounds GrEy enough?).

Approfondendo un tema già toccato in produzioni precedenti - la paura di sfiorire, invecchiare e morire - senza arrivare al cupo pessimismo del celebre "genitore" (*), Francesco Falconi consente al suo Dorian Gray di ottenere l'immortalità, l'eterno fermo immagine della giovinezza, della bellezza al suo apice. Ma il prezzo che gli fa pagare è alto...

Sulla sua strada, a circa un secolo di distanza dall'inizio della vita immortale, Layla, giovane dismorfofobica, che ha del proprio corpo una visione falsata, fonte di profonda angoscia, ma che è capace di vedere oltre quello altrui.

L'incontro tra due psicologie così distorte darà, naturalmente, il via a una storia drammaticamente complessa, sofferta e, ci aguriamo, a lieto fine.

gray-falconi-mondadori

Questa la sinossi ufficiale di Gray: Dorian osserva l’Anima Nera strisciare sulla sua pelle come un tatuaggio, avvolgersi alla spalla e raggiungere la sua schiena. E’ il serpente oscuro che l’ha condannato a un inferno in terra: l’immortalità. Cent’anni prima, di fronte a un ritratto che esaltava la sua bellezza, Dorian ha osato desiderare di rimanere giovane e seducente per sempre: il suo desiderio è stato esaudito, ma il prezzo da pagare è un baratro infinito di estasi e perdizione.
Layla è tormentata da un demone che le toglie il respiro, la ragione e la volontà. E’ prigioniera di un corpo che sente disarmonico e deforme. Il suo rifugio è l’arte, e quel ritratto di ragazzo che da sempre disegna con precisione maniacale, occhi di ghiaccio e corpo perfetto, pur non avendolo mai conosciuto.
In una Roma incantevole e superba, Dorian e Layla stanno per incontrarsi e i loro destini si allineano come tessere del domino in attesa di essere sfiorate.

L'autore su Facebook e Twitter.

Francesco Falconi
Gray
Mondadori (collana Chrysalide)
€ 17,00
In uscita il 29 aprile

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail