Garcia Marquez è morto

Lo scrittore premio Nobel aveva lasciato l'ospedale in cui era ricoverato l'8 aprile scorso, la famiglia aveva fatto sapere che la situazione era "fragile"

Gabriel Garcia Marquez è morto oggi, 17 aprile 2014, a Città del Messico.

Lo scrittore, vincitore del Nobel nel 1982 – un riconoscimento cristallino, limpido, incontestabile –, si è spento all'età di 87 anni: dimesso dall'ospedale lo scorso 8 aprile, era stato ricoverato per un'infezione polmonare.

Secondo indiscrezioni non confermate e circolate nei giorni scorsi, Marquez avrebbe avuto un tumore ormai incurabile, a polmoni e fegato.

La notizia del decesso è stata riportata dai media colombiani, cui sarebbe stata riferita da fonti della famiglia dello scrittore, come riporta l'Ansa.

Marquez era nato ad Aracataca, il 6 marzo 1927: scrittore, poeta, giornalista, era anche noto per le sue posizioni politiche, vicine a Hugo Chavez e a Fidel Castro e, più in generale, alla sinistra radicale latinoamericana (cosa che gli procurò spionaggio da parte della CIA e un veto – rimosso da Bill Clinton, che lo stimava e lo volle incontrare alla Casa Bianca – circa la sua possibilità di entrare negli Stati Uniti).

MEXICO-COLOMBIA-GARCIA MARQUEZ-ANNIVERSARY

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 718 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO