Maratona di scrittura a Milano per riflettere su come nascono le opere letterarie

Una interessante iniziativa per mettere in chiaro che non si scrivono libri solo in base all’ispirazione.

Forse uno dei meriti di Masterpiece, il talent show di Rai 3 dedicato alla scrittura, è quello di far riflettere sul fatto che per scrivere (e per scrivere bene) c’è bisogno di studio e preparazione. L’idea romantica dell’ispirazione lascia il tempo che trova: c’è senza dubbio bisogno di essere ispirati per scrivere, ma non è sufficiente.

Scrivere necessita di allenamento e costanza e da questo punto di vista ci sono varie iniziative in Italia: scuole di scrittura, più o meno serie, che hanno il merito di far esercitare sul testo e su come si scrive. In quest’ottica segnaliamo la maratona di scrittura che si terrà sabato 22 marzo prossimo a Milano, a cura di Davide Giansoldati e Ivan Ottaviani, autori del testo Scrivilo! Dal foglio bianco al racconto di cui vi abbiamo già parlato. Al corso si potrà partecipare come scrittori o scrittrici o anche come giuria: anche questo è un aspetto utile da considerare perché valutare un testo non è una cosa semplice (magari la valutazione non sarà plateale come quella dei tre giudici di Masterpiece, con Andrea De Carlo che sembra sempre più cattivo!).

La maratona di scrittura è organizzata in una prima parte di scrittura e in una seconda che consiste nell’analisi del romanzo Il grande Gatsby dello scrittore statunitense Francis Scott Fitzgerald, aspetto questo che mette in luce quello che è poi veramente necessario per poter scrivere: e cioè leggere e leggere tanto, autori moderni e non moderni. Perché solo conoscendo si potrà poi dire qualcosa di proprio in maniera sensata.

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati