Elmore Leonard: 10 consigli di scrittura dal romanziere recentemente scomparso

Dieci regole per scrivere "come si deve".

Se ne è andato da pocoLeonard Elmore, celebrato maestro del poliziesco d'oltreoceano, e proprio in questo inizio della "settimana dopo", quando lentamente scema l'eco di coccodrilli ed encomi, che ci siamo ritrovati davanti agli occhi un articolo che riprende alcuni suoi consigli.

Dieci regole per scrivere bene per la precisione, a proposito delle quali aveva concesso il permesso di pubblicazione alla Detroit Free Press il 6 novembre 2010. Una stella del noir disposta a condividere con colleghi ed aspiranti tali, alcune dritte che ci piace riportarvi qui di seguito in traduzione:


  1. Mai iniziare un libro parlando del meteo
  2. Evitare i prologhi
  3. Mai usare un verbo diverso da “ha detto” per riportare un dialogo
  4. Mai usare un avverbio per modificare il verbo “ha detto”
  5. Tenere sotto controllo i punti esclamativi
  6. Mai usare le espressioni “improvvisamente” o “si scatenò l'inferno”
  7. Utilizzare con parsimonia i dialetti regionali
  8. Evitare le descrizioni dettagliate dei personaggi
  9. Non entrare nei dettagli precisi della descrizione di luoghi e oggetti
  10. Cercare di lasciare da parte ciò che il lettore tende a scartare

Un autentico vademecum di indicazioni, con tanto di esempi ed “eccezioni illustri”, da scorrere con attenzione per ispirarsi e per contestare, seguendo in pieno spirito quello spirito creativo ed indipendente che deve animare ogni autore desideroso di elaborare un proprio stile, senza dimenticare i grandi maestri.

La mia regola più importante è quella che riassume la 10.
Se suona come qualcosa di scritto, lo riscrivo.
Oppure, se il corretto utilizzo si mette nel mezzo, lo aggiro. Non posso permettere che ciò che si impara in composizione inglese interrompa il suono o il ritmo della narrazione. E' il mio tentativo di restare invisibile, di non distrarre il lettore della storia con le ovvietà della scrittura. (Joseph Conrad affermava lo stesso a proposito delle parole che sono d'intralcio a ciò che si vuol dire).

Via | stumbleupon.com

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati