I romanzi distopici da leggere in estate

E' uno dei generi letterari più letti da sempre. I romanzi distopici, ambientati in una società immaginaria, che descrivono mondi e comunità irreali quanto spaventose, nelle quali alcune tendenze sociali, politiche e tecnologiche avvertite nel presente sono portate a estremi negativi.

Distopico, da distopia, che implica una mancata utopia, il genere letterario affascina perché narra di alcune ossessioni, paure e illusioni dei giorni nostri, portate però all’estremo (ma non per questo quindi irrealizzabili).
Da Orwell, con “1984” a “Il mondo nuovo” di Huxley, sono tantissimi gli autori che si sono cimentati nella scrittura di romanzi distopici, anche come mezzo per contestare la realtà.

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain