Premio Bancarella 2016: vince Margherita Oggero con “La ragazza di fronte”

È Margherita Oggero, con il romanzo La ragazza di fronte (Mondadori) la vincitrice della sessantaquattresima edizione del Premio Bancarella assegnato tradizionalmente dai librai.

La settantaseienne scrittrice torinese ha vinto il Premio Bancarella 2016 con 88 voti precedendo gli altri cinque finalisti: Lucina Riley, Ally nella tempesta (Giunti) che ha ottenuto 84 voti, Roberto Costantini, La moglie perfetta (Marsilio) con 77 voti, Lorenzo Licalzi, L’ultima settimana di settembre (Rizzoli) con 73 voti, Alberto Cavanna, La nave delle anime perdute (Cairo) con 52 voti e Gesuino Némus, La teologia del cinghiale (Elliot) con 49 voti.

La cerimonia di assegnazione è avvenuta ieri sera a Pontremoli, in provincia di Massa Carrara.

Alla vigilia del premio più prestigioso era stato assegnato il Bancarella Sport a Bruno Longhi per Non dire gatto. La mia vita sempre in campo, tra calci e fischi (Rizzoli), libro incentrato sul decano degli allenatori italiani, Giovanni Trapattoni.

Margherita Oggero è nata a Torino 76 anni fa e dal 2003, anno del suo esordio letterario con La collega tatuata, ha pubblicato dodici libri, fra cui L'amica americana (2006), Orgoglio di classe (2010) e Un colpo all'altezza del cuore (2013).

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati